Carloforte, l’isola nell’isola

- Advertisement -

Carloforte, splendida cittadina dell’isola di San Pietro, si trova nella propaggine più occidentale d’Italia, immersa nelle acque del Mar di Sardegna.

Deve il suo nome al Re di Sardegna Vittorio Emanuele III che concesse l’isola disabitata di San Pietro alle famiglie di pescatori provenienti dall’isola tunisina di Tabarka. I loro avi erano originari di Pegli, in Liguria, e si stabilirono nella metà del XVI secolo sull’isola tunisina per sfruttare le risorse di corallo. Due secoli più tardi l’impoverimento dei banchi di corallo e la tirannia del Bey di Tunisi indussero i pescatori a lasciare Tabarka.

Il Re, che voleva colonizzare San Pietro, offrì loro l’isola. Affidò il progetto di Carloforte all’ingegnere militare Augusto de La Vallée che tra il 1738 e il 1780 ne costruì il primo nucleo abitativo. L’antico centro storico della cittadina è percorso da stradine tortuose e gradinate ed è costituito dai rioni Castello, Calcinate e Cassebbia.

carloforte - foto di sardiniamagicexperience.it
carloforte – foto di sardiniamagicexperience.it

Carloforte e le sue strade

Le sue strade si snodano in una narrazione continua dove la cultura sarda si fonde con quella tunisina e ligure che predomina nell’uso del dialetto e nei tipici colori delle case. Un labirinto di vie conduce alla parte alta della città dove si raggiungono le mura di cinta erette all’inizio del XIX secolo come protezione agli attacchi dei pirati barbareschi.

Costeggiando le mura si arriva al Forte Carlo Emanuele dove risiedeva il corpo di guardia. Oggi ospita il Museo Civico Casa del Duca. Diversi sono i fortini presenti a Carloforte: c’è quello di Santa Teresa, quello di Santa Cristina e quello di San Vittorio diventato sede della Stazione Astronomica.

Non mancano poi le abitazioni signorili dove risiedevano le famiglie più in vista della città, come ad esempio il settecentesco palazzo Rombi che ospitava il console francese.

Carloforte è una località turistica dove soventemente si svolgono eventi e manifestazioni. Tra le più conosciute c’è il Girotonno che si tiene all’inizio di giugno. E’ una manifestazione che dura quattro giorni, dove il protagonista è il tonno di qualità che viene preparato nelle più svariate e fantasiose ricette. Non a caso a Carloforte esiste una tonnara fissa che è tra le più antiche del Mediterraneo. Il tonno pescato qua è davvero delizioso. Da provare!

Carloforte - foto di lanuovasardegna.it
Carloforte – foto di lanuovasardegna.it

- Advertisement -

Ti consigliamo:

Leggi anche:

Imille si aggiudica la gara social di ITsART

Imille conia il concetto di “culturtainment” (culture + entertainment), un nuovo modo di parlare...

Statua di Cristina Trivulzio di Belgiojoso, svelata ieri nella...

Ieri, mercoledì 15 settembre, il Sindaco Giuseppe Sala ha svelato la statua di Cristina...

Golosaria quindicesima edizione: tra i Castelli del Monferrato

Apriranno sabato 11 settembre al castello di Casale Monferrato i cancelli - fisici e simbolici...

Tripfordog: al museo con il cane

Fino ad oggi se si volevano vedere alcuni musei importanti bisognava lasciare a casa...

Costa dei Trabocchi in moto, un itinerario imperdibile

Eccoci pronti in sella al nostro bolide per percorrere i 70 chilometri del litorale...

Francavilla al Mare, un comune tutto da scoprire

Francavilla al Mare è una piacevole località balneare della provincia di Chieti che affaccia...

Cosa scegli?

Translate »