GIASS, il gin milanese

- Advertisement -

Tutto nasce dall’ex scalo ferroviario di Porta Romana a Milano: uno spazio quasi desolante, trasformato in occasione di Expo 2015.

Qui 5 amici decidono di creare qualcosa. Un’idea che si trasforma ben presto in un progetto: acquistano un piccolo alambicco e selezionano 18 botaniche. Una scelta scrupolosa per ottenere un gusto versatile ed equilibrato.

Nasce così la formula del primo London Dry Gin di Milano; da veri milanesi non si accontentano però, vogliono perfezionarsi sempre di più. Ecco infatti un nuovo alambicco, più adatto a rifinire la ricetta di base.

GIASS, Milano Dry Gin

GIASS in dialetto milanese vuol dire ghiaccio. Il nome non è un caso: milanesità allo stato puro e, proprio come il ghiaccio, anche GIASS è trasparente ed affascinante nella sua irregolarità.

La milanesità di GIASS si vede anche dalla bottiglia il cui disegno è ispirato alle geometrie della Galleria Vittorio Emanuele ed il logo richiama il drago verde, quella che a Milano non si può chiamare fontanella.

18 botaniche si diceva: il carattere di GIASS richiedeva un passo in più. Ecco quindi la 19°, l’elemento instabile e sempre diverso.

giass
giass

- Advertisement -

Ti consigliamo:

Leggi anche:

Villasimius, siamo forse in paradiso?

Acque cristalline e spiagge candide: eccoci a Villasimius, un paradiso incantato, un lembo di...

Populonia, antica città-stato dell’Etruria

Eccoci a Populonia, antico abitato adagiato sulla collina che si affaccia sul Golfo di...

Vasto, il borgo sul golfo lunato

Vasto, antico borgo marinaro romano in cui il bel golfo lunato fa da cornice...

Strassoldo, l’antico borgo medievale con due castelli

Strassoldo, frazione del comune di Cervignano del Friuli, è un antico borgo medievale situato...

L’irresistibile fascino del Bel Paese per le star hollywoodiane

Fascino del Bel Paese per le star hollywoodiane: come possiamo dar loro torto? Sarà forse...

San Vito Chietino, il cuore della Costa dei Trabocchi

Siamo a San Vito Chietino nel cuore della Costa dei Trabocchi, nel paese delle...

Cosa scegli?

Translate »