Connect with us

Lombardia

Valcalepio, fra itinerari, cibo e vino

Per andare alla scoperta delle eccellenze eno-gastronomiche della Valcalepio, il territorio collinare che si trova nella parte orientale della Provincia di Bergamo, è stata creata la Strada del Vino e dei Sapori della Valcalepio che si snoda su tre percorsi.

Il primo, denominato I Conventi, da Capriate San Gervasio fino a Bergamo, dove si possono ammirare la casa natale di Papa Giovanni a Sotto il Monte Giovanni XXIII e, con un breve percorso, salire alla celebre Abbazia di S. Egidio, gioiello di arte romanica del X secolo. E ancora, l’Abbazia di Pontida e la splendida chiesa di San Tomè ad Almenno San Salvatore.

valcalepio - foto di italianintavola.it

valcalepio – foto di italianintavola.it

Il secondo percorso, Il Cuore della Valcalepio, inizia da Bergamo per terminare a Grumello del Monte, con i molti Castelli appartenuti alla famiglia del condottiero Bartolomeo Colleoni. A S. Paolo d’Argon si può visitare il Monastero benedettino e la chiesetta romanica di S. Pietro delle Passere. Proseguendo per Trescore Balneario si può ammirare Villa Suardi e l’annesso Oratorio di S. Barbara con l’affresco del Cristo delle Vigne di Lorenzo Lotto, si scende a Gorlago e di qui a Carobbio degli Angeli, dove si può ammirare il castello.

Valcalepio, imperdibile!

Il terzo percorso denominato Il Lago, si snoda da Sarnico, perla del Sebino, importante centro turistico rinomato anche per le due magnifiche ville Faccanoni in stile Liberty, si può visitare la chiesa di San Nazario a Castione. Seguendo la valle dell’Uria, si raggiunge Adrara S. Martino, sede di insediamenti preistorici e romani e di un castello medioevale.

Da non dimenticare la tradizionale ospitalità, fra aziende agricole, agriturismi e locali legati al territorio che permettono di scoprire antichi sapori, ormai dimenticati.

A farla da padrone sono i formaggi come il Branzi, i caprini della bergamasca, lo strachitunt. Fra i salui, il gaì, salame di pecora o il cotechino della bergamasca. I casonsei della bergamasca, gli carpinocc di Parre e gli osei. Senza dimenticare il piatto bergamasco per tradizione: la polenta. Piatti irrinunciabili, da annaffiare con i vini locali: il Valcalepio DOC, oppure, per i dolci, il nobile Moscato di Scanzo.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Carloforte - foto di lanuovasardegna.it Carloforte - foto di lanuovasardegna.it

Carloforte, l’isola nell’isola

Sardegna

Il gobbo nella smorfia napoletana Il gobbo nella smorfia napoletana

Il gobbo nella smorfia napoletana: origine e significato

Tradizioni e curiosità

gorgonzola gorgonzola

Il mistero delle origini del gorgonzola: formaggio lombardo oppure no?

Enogastronomia

David di Michelangelo David di Michelangelo

David di Michelangelo, l’emblema del Rinascimento italiano

Tradizioni e curiosità

Cristo velato - foto di vesuviolive.it Cristo velato - foto di vesuviolive.it

Cristo velato, dove la perfezione supera la comprensione umana

Campania

Tre Cime di Lavaredo Tre Cime di Lavaredo

Tre Cime di Lavaredo, un vero incanto!

Veneto

17 marzo 1861 17 marzo 1861

17 marzo 1861: la nascita dello Stato Italiano

2021

dito cattelan dito cattelan

Dito Cattelan: L.O.V.E. Amore in piazza Affari?

Lombardia

Bronzi di Riace Bronzi di Riace

Bronzi di Riace, i due eroi restituiti dal mare

Tradizioni e curiosità

Le case igloo del quartiere Maggiolina a Milano Le case igloo del quartiere Maggiolina a Milano

Le case igloo del quartiere Maggiolina a Milano

Lombardia

Translate »